Oleo Bone
@oleobone
VoceLiberaWeb
@oleobone

Rimedi floreali contro la depressione

Noi alunni della 4 N dell’indirizzo Servizi per la Sanità e l’Assistenza Sociale, durante le ore di Metodologie Operative, coadiuvati alla prof.ssa Patanè Maria, abbiamo realizzato delle rose di raso.

Quest’attività laboratoriale si è svolta in occasione della giornata mondiale delle donne; infatti, partendo dall’ argomento teorico curricolare svolto (I DISTURBI MENTALI), il nostro pensiero è andato verso tutte le donne che ogni giorno combattono contro il male oscuro della depressione.

Le origini della depressione femminile sono complesse, certamente determinate da molti fattori.

Abbiamo constatato come i rimedi floreali si siano rapidamente diffusi nel mondo e continuino ad aiutare tante persone che decidono di prendersi cura di se stesse.

Il fiore che sboccia nelle avversità della vita è il più raro e il più bello di tutti.Il fiore che sboccia nelle avversità della vita è il più raro e il più bello di tutti.

La realizzazione di questi fiori è molto semplice; ecco cosa occorre:

– circa 75 cm. di nastro di raso alto; 2,5 cm. di bastoncini di legno; colla a caldo; forbici; accendino.

Al fine di avere un effetto migliore, abbiamo utilizzato contestualmente nastrini di diverso colore.

Per ogni rosa occorrono circa 10/15 petali.

Per prima cosa stendere il nastro e utilizzando un’unica unità di misura, tagliare i “pezzi petali”.

Servendoci della fiammella di un accendino, bruciamo le estremità al fine di evitare eventuali sfilacciamenti del nastro.

Procediamo alla costruzione di ogni singolo petalo, piegando gli angoli superiori del nastro verso il basso e li fissiamo (formando dunque un angolo retto) con una goccia di colla a caldo.

Allo stesso modo ripieghiamo verso l’interno anche gli angoli inferiori, fissandoli con la colla.

Praticamente il singolo petalo deve sembrare una casetta.

Iniziamo a dare forma alla nostra rosa, incollando i pezzi uno sull’altro, formando una catena di petali; a questo punto, voltare la catena e con la pistola a caldo fare una striscia di colla per tutta la lunghezza, utilizzando il bastoncino per arrotolare la nostra rosa.

Per dare un tocco più realistico, servendoci sempre della colla a caldo, ricopriamo il bastoncino di legno con del nastrino verde di 1,5 cm, avvolgendolo su se stesso.

Completiamo il lavoro attaccando i sepali precedentemente ritagliati.

LA NOSTRA ROSA DI RASO E’PRONTA E RICORDIAMOCI SEMPRE CHE NON IMPORTA IL NUMERO DELLE SUE SPINE O L’IMPERFEZIONE DEI SUOI PETALI… IMPORTA VEDERLA SBOCCIARE!
DONNE E ROSE HANNO LA MEDESIMA NATURA: HANNO BISOGNO DI TEMPI E CURE PER MOSTRARE LA LORO BELLEZZA.

IV°N Marconi

IV N Marconi-Mangano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.