Oleo Bone
@oleobone
VoceLiberaWeb
@oleobone

Caro Petrolio

Oggi nel conflitto tra Russia e Ucraina stiamo assistendo ad un altro fenomeno che sta preoccupando tutta Europa, Il caro prezzo del carburante. Inoltre l’annunciato sciopero degli auto trasportatori ha preoccupato tutti gli automobilisti che sono corsi a riempire i serbatoi delle proprie automobili svuotando quelli dei rifornimenti. Per la prima volta il prezzo del diesel ha superato quello della benzina. Mentre durante il periodo della pandemia il prezzo dei carburanti era sceso a 1,2-1,3 euro/litro, oggi osserviamo un raddoppio ingiustificato del prezzo. 

L’aumento del carburante sta mettendo a rischio alcune categorie di lavoratori come ad esempio: i pescatori che rinunciano a uscire con le proprie barche perché non riescono a pagarsi le spese.  

fonte immagine: www.dissapore.com

l rialzo dei prezzi del carburante sta mettendo a rischio i principali settori produttivi italiani come l’industria, l’agricoltura e l’allevamento, i quali sono costretti ad aumentare i prezzi dei beni prodotti. A pagarne le conseguenze sono sempre e solo i consumatori. 

Valerio Pisano

Studente Marconi-Mangano 4A

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.