Oleo Bone
@oleobone
VoceLiberaWeb
@oleobone

Seoul da visitare: Gyeongbokgung Palace

Seoul, la capitale della Corea del Sud , sebbene ora sia una delle metropoli moderne più grandi del mondo, il suo centro è racchiuso da mura storiche originariamente costruite oltre 600 anni fa e contiene una serie di preziosi patrimoni storici tra cui palazzi reali, porte della fortezza e vecchi quartieri residenziali .

Ecco un’attrazione storica assolutamente necessaria da visitare per comprendere la storia di questo grande Paese.

fonte: hotels.com

Situato ai piedi del Bugaksan, la principale montagna che domina il centro di Seoul, Gyeongbokgung fu il principale palazzo reale per circa 200 anni dalla sua costruzione nel 1395, appena tre anni dopo la fondazione della dinastia Joseon (1392-1910), fino a quando fu bruciato giù subito dopo l’inizio dell’invasione giapponese della Corea nel 1592. Successivamente rimase in rovina per 275 anni fino al 1867 quando fu restaurato; ma, meno di cinquant’anni dopo, cadde nelle mani dei colonialisti giapponesi che distrussero la parte anteriore del palazzo per costruire sul sito l’edificio del governo generale giapponese. Quest’ultimo edificio, una struttura neoclassica, ha continuato ad essere utilizzato per ospitare uffici governativi anche dopo la liberazione della Corea nel 1945 fino a quando non è stato demolito nel 1996 come parte di uno sforzo per rimuovere le restanti vestigia del periodo coloniale. Alcune delle rovine dell’edificio sono state spostate nella Sala dell’Indipendenza della Corea a Cheonan, in Corea, per essere esposte al pubblico.

Nell’ambito di un importante progetto di ristrutturazione per restaurare il palazzo iniziato nel 1990, alcuni dei suoi edifici sono stati restaurati e il suo cancello principale, Gwanghwamun, è stato spostato nella sua posizione originale. Oggi il palazzo ospita alcune delle attrazioni turistiche più famose del paese, tra cui i maestosi pezzi architettonici, la Geunjeongjeon Hall e il Gyeonghoeru Pavilion.

Korean Cultural Center

https://italia.korean-culture.org/it/246/korea/47

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.