Oleo Bone
@oleobone
VoceLiberaWeb
@oleobone

Messaggi ecologisti dal passato: San Francesco e i suoi ideali

Il pensiero di San Francesco, riguardo alla nostra Madre Terra è molto attuale in quanto, nonostante la situazione ambientale sia differente rispetto a quell’epoca, nel Cantico delle Creature , erano presenti temi fortemente ecologici e mostrava il comportamento ideale che l’uomo avrebbe dovuto assumere  nei confronti di tutto ciò che ci circonda: il sole ,la luna, le stelle , la terra, l’acqua  e il fuoco. Per San Francesco tutti gli esseri del creato sono “fratelli e sorelle”, per questo vanno rispettati, così come chiedono oggi gli ecologisti, che lottano per sensibilizzare al rispetto di tutto l’ambiente che ci circonda. 

Il patrono dell’ecologia 

Per riuscire a comprendere il nesso tra ecologia e San Francesco dobbiamo considerare il significato di “sacro” non soltanto nel senso religioso ma inteso come cura e rispetto di tutte le creature dell’Universo. Questo concetto è profondamente radicato nella cultura ecologista moderna, infatti Papa Giovanni Paolo II ha dichiarato San Francesco il patrono dei cultori dell’ecologia che considerano tutti gli elementi naturali che ci circondano, degni di rispetto e ammirazione e attraverso lo sviluppo sostenibile si impegnano a non compromettere gli elementi naturali con i quali conviviamo. 

Agenda 2030 

L’uomo del XXI secolo si è impadronito oramai della natura e ne ha abusato mettendola in pericolo e producendo una serie di conseguenze incontrollabili, per questo motivo si stanno cercando soluzioni alle grandi sfide del pianeta ( la povertà, i cambiamenti climatici dovuti all’inquinamento, il degrado ambientale ) attraverso l’AGENDA 2030 per lo Sviluppo Sostenibile cioè un programma di azione per il pianeta , che vede impegnati tutti i 193 paesi membri dell’ONU . 

Tutti Insieme! 

I 17 obiettivi dell’Agenda 2030 fanno riferimento ad un insieme di questioni importanti per lo sviluppo economico, sociale ed ecologico per porre fine alla povertà e alle ineguaglianze attraverso il progresso. Il 25 settembre 2015 anche l’Italia ha sottoscritto per contribuire a garantire un presente e un futuro migliore al nostro Pianeta e a tutte le persone che lo abitano. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.