Oleo Bone
@oleobone
VoceLiberaWeb
@oleobone

“RICICLAGGIO”. In piazza Palestro una sfilata per sensibilizzare alla differenziata.

Sabato 12 novembre, in piazza Palestro, si è tenuta “Differenziamo”, l’iniziativa promossa per sensibilizzare gli abitanti della zona alla raccolta differenziata. Ad essere coinvolti in prima linea, sono stati gli studenti dell’istituto “Dusmet Doria” e del “Marconi-Mangano”con progetti volti ad influenzare, positivamente, i propri familiari al corretto smaltimento dei rifiuti. Gli alunni del comprensivo di primo grado con test di differenziazione, il plesso Mangano con una sfilata di abiti realizzati rigorosamente con materiale di riciclo. “Abbiamo adoperato – spiega Ludovica Gagliano, studentessa dell’indirizzo Moda di via Besana 12 – tappi di bottiglia, sacchi della spazzatura, giornali e quanto altro per creare la nostra collezione. Lo scopo era quello di invogliare, in primis, i nostri familiari e gli abitanti del luogo attraverso una sfilata indubbiamente originale, facendo arrivare ancora più forte il nostro messaggio. Insieme possiamo avere una città più pulita e a misura di tutti, soprattutto dei bambini”. E l’inziativa, complici gli studenti e le associazioni, sembra aver riscosso successo. Durante la mattinata, infatti, sono stati consegnati oltre 150 kit per effettuare la raccolta differenziata alle famiglie.

fonte immagine tripadvisor

“Devo dire – confessa Giulia Verdone, studentessa del plesso Mangano – che, all’inizio, eravamo un pò dubbiosi di creare una collezione del genere in quanto siamo abituati a lavorare con i tessuti e non con i materiali riciclati. E invece, il risultato finale ha stupito in primis noi alunni. Sono soddisfatta ma, ancor di più, che con il nostro impegno possiamo contribuire a migliorare l’ambiente che ci circonda”. 

Insieme ad una rappresentanza del corpo docenti, presente all’iniziativa, Maria Catena Trovato, dirigente del “Marconi-Mangano”. “Quando le istituzioni chiamano – ha commentato la dirigente – noi siamo pronti a collaborare con impegno e professionalità. Per migliorare la nostra città occorre un sinergico lavoro di squadra e credo che le scuole, in primis gli studenti, abbiano un grande compito: quello di salvare ed invertire la rotta in un mondo che è sempre più circondato da problematiche sociali e indifferenza. Quindi, ben venga ‘Differenziamo” e tutte le iniziative volte a scuotere gli animi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.