Sport

Joshua Zirkzee: il tulipano magico che infiamma il mercato

Il Bayern non eserciterà la clausola di 40 milioni pattuita con il Bologna. Ecco che si accende il mercato intorno all’olandese, oggetto del desiderio delle big di Serie A⬇️

📸www.sportinglad.com – Joshua Zirkzee, 23 anni, attaccante del Bologna. Per lui 11 gol e 7 assist in 37 presenze nella stagione 23/24 – www.voceliberaweb.it

Un’esplosione attesa dal 2021. La stagione appena conclusa ha visto la fioritura di un talento destinato a far parlare di sé a lungo. Joshua Zirkzee ha finalmente espresso una parte di quel potenziale che gli veniva attribuito sin dai tempi in cui militava nel settore giovanile del Bayern Monaco. Centravanti atipico, a Bologna l’olandese è diventato un punto fermo nel 4-2-3-1 di Thiago Motta, fornendo un apporto determinante alla cavalcata che ha portato i felsinei ad una storica qualificazione in Champions League. Undici reti e cinque assist, che salgono a sette contando la Coppa Italia, e tante giocate illuminanti. Alta classe messa al servizio della squadra, un’estetica che tocca picchi di sublimazione calcistica rarissimi da trovare, ma che si rivela allo stesso tempo tremendamente efficace, rendendo il ragazzo di Schiedam la vera variabile impazzita negli schemi rossoblù.

Nel mirino delle grandi. Un exploit del genere non poteva certo passare inosservato. L’interesse delle big italiane è cresciuto nel corso dell’annata, man mano che Zirkzee cresceva e si conquistava spazi da protagonista nel sorprendente Bologna mottiano. Poiché si rimane più facilmente colpiti da un giocatore se è proprio quel giocatore a colpire in via diretta, ecco che si possono individuare i momenti esatti in cui è scattato il feeling tra l’olandese e le sue ammiratrici.

Nelle tre partite disputate dal Bologna contro Inter e Milan a San Siro (le due di campionato e l’ottavo di Coppa Italia con i nerazzurri) Joshua ha sempre lasciato il segno, con gol e giocate sempre decisivi (2 reti e tre assist). E’ il palcoscenico in cui ti esibisci a rendere l’idea della tua dimensione ed è il peso delle azioni a contare davvero, molto più del computo. Come dimenticare allora la partita del 20 Dicembre 2023; a Milano si giocano gli ottavi di Coppa Italia tra l’Inter capolista in Serie A ed il Bologna, squadra rivelazione dell’anno. Una masterclass di Zirkzee incanta la sponda nerazzurra della “Scala del calcio”: assist volante di tacco dalla linea di fondo per ripulire un pallone che sembrava perduto, tunnel a centrocampo e imbucata geniale per mettere il compagno a tu per tu col portiere. Risultato? Inter ribaltata e rossoblù clamorosamente ai quarti di Coppa Italia😱

Non segna ma determina ugualmente, due lampi di genio illuminano San Siro e decidono la qualificazione✨

Milan davanti, Juve e Inter alla finestra ma occhio alla Premier👀 – Conscio del suo talento, nel 2022 il Bayern Monaco volle inserire una clausola di 40 milioni di euro nel contratto che avrebbe legato l’olandese al Bologna, una cifra valevole soltanto per i bavaresi. L’arrivo in Germania di Harry Kane nella scorsa estate ha mutato gli scenari, rendendo il riacquisto di Zirkzee non più una priorità. Ecco che l’interesse delle big del nostro calcio si è fatto ancora più forte. Ad essersi avvicinato concretamente è stato per primo il Milan: tra il club rossonero e l’entourage del calciatore c’è già una bozza di accordo in caso di offerta che si aggiri intorno ai 40 milioni. Il nodo resta però legato alle commissioni da riconoscere all’agente Kia Joorabchian, le cui richieste (15 milioni) sono giudicate eccessive.

Inter e Juve rimangono dunque spettatrici interessate, ciascuna con un piano diverso per strappare il sì dell’attaccante e del Bologna. I nerazzurri starebbero pensando a delle contropartite che abbassino il prezzo del cartellino (Giovanni Fabbian e il baby Valentin Carboni), mettendo sul piatto un ingaggio più sostanzioso. I bianconeri vorrebbero accontentare le esigenze del neo tecnico Thiago Motta, che ha ribadito la sua stima per il pupillo Joshua e sogna una coppia-gol devastante con Dusan Vlahovic. Sullo sfondo c’è la potenza di fuoco della Premier League, con l’Arsenal che si sta muovendo alla ricerca del nuovo centravanti. In caso di uscita di Gabriel Jesus, gli inglesi non avrebbero problemi a colmare le distanze economiche col Bologna ed il calciatore sarebbe lusingato dalla prospettiva di sbarcare nel campionato migliore del mondo.

📸la Repubblica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *