Oleo Bone
@oleobone
VoceLiberaWeb
@oleobone

Quel sentimento chiamato Amore

L’amore è quel sentimento e quel mistero più vecchio di sempre. L’amore fa parte di noi e tutti dovrebbero amare, anche se non è solo felicità.

L’amore può essere sentimento ostile, così come può essere la cosa più bella che ci sia. Può anche durare per sempre, tutto dipende nel trovare la persona giusta, quella persona che anche con poco riesce a farti stare tra le nuvole. Non sempre amare significa stare in sintonia ma di sicuro significa stare attenti a come una persona ti faccia sentire e non a quello che possiede.  Quasi sempre, un banale gesto parla più di mille parole.

L’amore può nascere da qualsiasi cosa: da una parola, da un accenno di sorriso, da un gesto o da uno sguardo. È facile pronunciare la parola “ti amo” ma è profondamente difficile comprenderne il significato.

Con la nostra modernità con la nostra possibilità di vederci a distanza dietro a uno schermo sono aumentate le relazioni a distanza, quelle relazioni che continuano ad esistere anche se non ce contatto fisico (o almeno di rado). Ma è comunque amore?

Beh, l’amore ha bisogno di passione, ha bisogno di contatto ha bisogno di presenza e ha bisogno di essere alimentato, altrimenti si trasforma in un semplice sentimento che col tempo si riduce sempre di più.

Il sentimento spesso è una maschera che camuffa la convenienza, bisogna prestare molta attenzione alla convenienza perché spesso è la causa di ogni male.

“C’è un vento che muove gli alberi e un vento che muove le persone. Quello che muove le persone si chiama convenienza.”

Cit. Mirko Badiale.

Decidiamo noi chi essere, facciamoci contagiare pure dall’amore perché è l’unica cosa che ci rende migliori.

Emanuele D'Ignoti Parenti

Marconi-Mangano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.