Oleo Bone
@oleobone
VoceLiberaWeb
@oleobone

La sicurezza non è un prodotto, è un processo 

Nell’era tecnologica in cui viviamo, è importantissimo tutelare i nostri “ecosistemi digitali” attraverso  applicazioni, tecnologie e soluzioni che salvaguardino la nostra privacy digitale. 

Per “cyber sicurezza” si intende l’insieme di operazioni volte a proteggere tutto ciò che riguarda le nostre informazioni digitali, i dispositivi, le risorse personali, gli account, i file, le fotografie, e persino il denaro. 

Infatti pur essendo il software e i firewall essenziali, non basta collegare questi strumenti per essere sicuri. Si richiede infatti dalla sicurezza digitale la creazione di un insieme di processi e procedure ben ponderati. 

Per garantire il corretto utilizzo degli strumenti tecnologico-digitali dei quali ci circondiamo quotidianamente e per tutelarne le informazioni in essi contenute , sarebbe bene adottare alcune di queste misure di sicurezza: 

Backup dei dati – Dove i dati importanti devono essere archiviati in una posizione sicura, e dove è possibile ripristinare una copia integra e verificata di questi dati in caso di problemi con il file. 

Buone abitudini informatiche - Come evitare di aprire collegamenti che si potrebbero ricevere tramite messaggi di posta elettronica o SMS 

Usare password complesse  

CIA – L’acronimo “CIA” viene usato per rappresentare i tre pilastri della sicurezza informatica. 

Confidenzialità –  Ossia proteggere i propri segreti, e consentire solo alle persone autorizzate l’accesso ai file e agli account dell’utente. 

Integrità – Verificare che le informazioni corrispondano a verità, e che nessuno abbia inserito o eliminato elementi senza autorizzazione. 

Accesso – Assicurarsi di poter accedere all’informazione ai sistemi quando necessario.  

Norma ISO (organizzazione internazionale di norme tecniche) 17799: “Un sistema informatico è considerato sicuro quando è in grado di garantire determinati requisiti di sicurezza in termini di disponibilità, integrità, riservatezza e autenticità”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.