Oleo Bone
@oleobone
VoceLiberaWeb
@oleobone

I Primi 50 anni del liceo Galilei  

Una grande festa ha coinvolti i duemila e 70 studenti del Liceo Scientifico Galileo Galilei di Catania che ha celebrato i suoi primi 50 anni, essendo stato istituito nel 1972 e dopo aver cambiato diverse sedi ha una prestigiosa sede centrale ed un’altrettanta sede distaccata presso l’ex Leonardo da Vinci. 

Con grande emozione e manifesta soddisfazione la dirigente Gabriella Chisari ha presentato alle autorità scolastiche regionali e provinciali la vivacità culturale e formativa del liceo che ha seguito da sempre la via della sperimentazione e dell’innovazione  

Offrendo un’articolata e ricca “offerta formativa” nel settore scientifico e matematico; nel settore linguistico (Esabac- teatro francofono), il progetto “diplomatici” all’ONU; nell’ambito sociale con la “scuola in ospedale”, integrando il diritto allo studio con il diritto alla salute; con gli scambi culturali che hanno reso i ragazzi del Liceo protagonisti di esperienze di apprendimento in Argentina, Finlandia, Polonia, Olanda, Germania,  Inghilterra, anche grazie ai progetti Erasmus , Comenius e Socrates. 

In linea di continuità con l’impostazione organizzativa data dal preside Leone Calambrogio, la qualità del servizio ha connotato le molteplici attività didattiche e culturali che il Liceo ha promosso e lo confermano i meritati riconoscimenti nei concorsi nazionali, nelle gare olimpiche, nei campus universitari, nei certamen con gli studenti degli altri licei,  dove i ragazzi hanno conseguito eccellenti risultati e lo confermano i numerosi  premi e la folta schiera di ex alunni che oggi occupano posti di rilievo nelle professioni, come il Rettore dell’Università di Catania, Prof. Francesco Priolo, il quale ha tenuto una lectio magistralis sul cammino evolutivo della scienza da Galileo ai nostri giorni, passando in rassegna i prestigiosi Premi Nobel della Scienza con particolare attenzione al siciliano Ettore Maiorana e alle donne che si sono affermate nel campo della scienza.  

Molto gradito è stato l’intervento dell’astronauta Luca Parmitano, ex alunno del Liceo Galilei, il quale dalla cabina spaziale NASA ha fatto pervenire ai ragazzi un messaggio ed un augurio invitandoli allo studio e all’impegno, mettendo in azione tutte le potenzialità di ciascuno. 

Sono intervenuti alle celebrazioni del 50° del Galilei: il prefetto di Catania, Maria Carmela Librizzi; il direttore regionale dell’Istruzione , Stefano Suraniti; il direttore dell’Ufficio scolastico territoriale di Catania, Emilio Grasso; il direttore generale dell’Ospedale Cannizzaro , Salvatore Giuffrida;;  l’assessore comunale all’Istruzione, Barbara Mirabella; gli ex docenti, la presidente del Consiglio d’Istituto, Caterina Carrubba; la DSGA Rosaria Lombardo; i docenti collaboratori della Presidenza e in rappresentanza dei 2.070 studenti.

Vittorio Torrisi,  ha ringraziato la scuola per le molteplici e preziose opportunità di crescita e di formazione ricevute.  

Il protagonismo degli studenti è stato presente con due intermezzi musicali al pianoforte e con la realizzazione della “Scalinata della legalità” pitturata in collaborazione con gli studenti del Liceo Artistico “Emilio Greco”. 

L’originale maglietta che hanno indossato gli studenti con la scritta “Chi mira più in alto si differenzia più altamente”, sintetizza il livello di eccellenza del prestigioso Liceo di Catania, segno concreto dell’alta qualità della scuola siciliana. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.