Oleo Bone
@oleobone
VoceLiberaWeb
@oleobone

Irama al Quarto posto a Sanremo. Per i fan ha vinto lui.

Sui social da Tik Tok a Instagram sembrava una vittoria già assicurata. I pronostici facevano ben sperare. Neppure le voci di corridoio, che ipotizzavano una possibilità di squalifica , come Morgan e Bugo nella scorsa edizione sanremese, per via dei dissapori  dietro le quinte con Gianluca Grignani, e l’accusa di plagio per la somiglianza acustica in alcune parti  al brano “Lighters” di Bruno Mars, sono riuscite a screditare il tanto amato Irama che con “Ovunque Sarai”, ha scaldato i cuori degli italiani. Tutti hanno una persona cara da ricordare e che “ovunque sarà”, farà parte del vissuto e dei sentimenti di ognuno di noi.

Sanremo 2022, Gianluca Grignani scende tra il pubblico e ruba la scena a  Irama. VIDEO | Sky TG24
fonte immagine tg Sky24

Ma il quarto posto no. Nessuno lo avrebbe mai immaginato. Sebbene il brano “Brividi” di Mahmood e Blanco già impazzava sui social e persino personaggi noti lo canticchiavano, si scommetteva ad un duello tra i due brani, che sicuramente sono risultati tra i più ascoltati e i più cliccati.

Elisa al secondo posto con il brano “O forse sei tu” sembrava quasi scontato, anche perché la sua voce angelica e le sue qualità artistiche non possono passare inosservate ad un pubblico che “se ne intende”.

Ma Morandi?

Sanremo 2022: il duetto di Gianni Morandi e Jovanotti accende il Festival |  Vanity Fair Italia
fonte immagine Vanity Fair

Ecco chi ha stravolto la classifica con il brano “Apri tutte le porte”. Fintanto si discutesse della bellissima performance con Jovanotti, del pubblico divertito e della spettacolarità, tutto fila dritto. Ma il suo terzo posto ha spiazzato tutti.

È vero che la Rai, deve garantire al pubblico variegato un idolo per fascia di età, e finora come si può notare palesemente dalle trasmissioni ricorrenti i telespettatori sono dagli “anta” in sù, ma è pur vero che bisogna lanciare carriere di lunga prospettiva e casomai consolidarne qualcuna ancora in essere come Elisa. Il forte declino economico degli ultimi due anni, ha paralizzato la produzione delle case discografiche e penalizzato molti giovani talenti. Ecco cosa si aspettavano in molti. Che il Festival puntasse sulla resilienza e sulla lunga prospettiva. Ma ahimè ancora cerca di garantirsi il telespettatore della cucina, del gossip, della domenica.

Irama sicuramente scalerà le classifiche delle radio e per i giovani, e non solo, che amano seguirlo il quarto posto è solo un punto di partenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.