Oleo Bone
@oleobone
VoceLiberaWeb
@oleobone

Le studentesse dell’IP Mangano di Catania vincono il contest nazionale “I Ragazzi dicono” con il progetto “la Sicilia della Seta”.

Lo scorso 6 ottobre, al Museo della Seta di Como, la classe V – R del plesso Mangano di Catania è stata premiata per il contest “I ragazzi dicono”. Al progetto, realizzato da Silk By Nature in collaborazione con Fondazione Setificio, Confindustria Como e l’Ufficio Italiano Seta, hanno partecipato una trentina di studenti provenienti da sette diversi istituti superiori a vocazione creativa di diverse città italiane. Da Como a Treviso, da Mogliano Veneto a Montebelluna passando per Benevento e Catania.

Fra gli 80 progetti presentati e 100 studenti coinvolti, la giuria ha scelto 11 elaborati, tra questi pure “La Sicilia della Seta”, ideato da un team di docenti ed alunni dell’istituto etneo. A ritirare il premio per il Marconi-Mangano sono state, infatti, Roberta La Rosa e Martina Cicirello, studentesse del settore moda, accompagnate da Maria Cristaudo, docente di Tecnologie Applicate ai Materiali e ai Processi Produttivi. Il viaggio si è decisamente trasformato per loro in momento di riflessione e apprendimento.

“Vivere quest’esperienza – racconta Roberta La Rosa – mi ha arricchito tanto perchè ho avuto, finalmente, la possibilità di vedere in maniera concreta ciò che studiamo fra i banchi di scuola, entrando proprio in contatto con quello che sarà il mio futuro lavorativo. Osservando le lavorazioni industriali in azienda e le varie mostre dei telai storici in museo, mi sono resa conto di quanto sia complesso e contemporaneamente coinvolgente il mondo che gravita attorno al settore moda. Posso, quindi, senz’altro affermare che questa esperienza mi ha lasciato un segno non indifferente.”

Pienamente soddisfatta dell’avventura su quel ramo del lago di Como – per dirla in maniera manzoniana – è stata pure Martina Cicirello. “Partecipare al contest – commenta la studentessa di VR – ha permesso di confrontarci con realtà differenti dalla nostra. Osservando i progetti realizzati dagli altri ragazzi, sono rimasta colpita dalla creatività e dall’unicità che è possibile esprimere nell’ambito di questo settore. Sono queste le esperienze che sicuramente motivano e ti spronano a fare e a pretendere da te stessa sempre di più”.

L’iniziativa si colloca nell’ambito del percorso organizzato per l’edizione 2022 di comOn Creativity Sharing ed è stata riconosciuta da “Como città creativa Unesco” come un’attività strategica, infatti, i “I ragazzi dicono”  si connette all’obiettivo 4 “Istruzione di Qualità” dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile e mira ad avvicinare i giovani all’ambito tessile.  Lanciato a marzo 2022, il contest I ragazzi dicono ha coinvolto 100 ragazzi, provenienti dalle seguenti scuole: ISIS Setificio “Paolo Carcano” (Como); Centro Studi Casnati (Como); Collegio Astori (Mogliano Veneto); Liceo Artistico Statale di Treviso; Istituto Einaudi-Scarpa (Montebelluna); Istituto Carafa-Giustiniani (Cerreto Sannita), IIS Marconi-Mangano (Catania). Gli studenti sono stati chiamati a realizzare un testo scritto con immagini a corredo oppure un elaborato grafico multimediale sul tema “La seta e la sfida della sostenibilità”, dando sfogo alla propria creatività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.