Oleo Bone
@oleobone
VoceLiberaWeb
@oleobone

Clark: l’icona della sindrome di Stoccolma 

Nel maggio di quest’anno abbiamo avuto modo di assistere all’uscita sulla piattaforma di streaming Netflix una miniserie di 6 episodi basata sulla storia vera dell’ex criminale svedese Clark Oloffson interpretato dall’attore svedese Bill Skarsgard.  

La trama: 

Clark Oloffson è un criminale svedese nato da una madre amorevole e un padre abusivo con problemi di alcolismo, Clark iniziò la sua carriera da criminale durante i suoi anni da teenager cominciando con dei semplici furti d’auto, pestaggi e rapina di abitazioni. Inutile dire che dopo i suoi vent’anni il ragazzo non si sentì più soddisfatto della vita che faceva quindi decise che era il momento di pensare più in grande e rapinare una banca. Qui inizia la pista di clark per diventare il criminale più conosciuto della Svezia grazie al modo in cui commetteva i sui crimini; al contrario della maggior parte dei rapinatori Clark non indossava una maschera o un passamontagna e a volte non si portava dietro un’arma. Egli riusciva a compiere il suo obbiettivo semplicemente ottenendo la fiducia dei suoi ostaggi e facendoli sentire a loro agio, per questo la sua storia è stata fondamentale nella scoperta della sindrome di Stoccolma.  

La serie è 100% fedele ai fatti accaduti e per questo consiglio di guardarla. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.